14 dic 2018

DOMENICA SU SPORTITALIA CON TORTONA

Anticipo televisivo per i Knights che giocheranno alle 12.00 contro Tortona al PalaBorsani, dopo la festa di Natale del settore Minibasket e giovanile della società.

La squadra affidata a Marco Ramondino dopo l'esonero di Pansa, sta vivendo un momento di difficoltà.
Costruita in estate per puntare alle alte zone della classifica, ha avuto diversi problemi di infortuni che hanno di molto limitato il roster piemontese.

Senza andare ad analizzare il numero e quali partite hanno giocato i singoli, possiamo dire che il miglior realizzatore della squadra (16.1 punti di media) è Preston Knowles.
Originario di Winchester, Kentucky, Knowles ha vestito per quattro stagioni (133 partite) la maglia dei Louisville Cardinals, raggiungendo il prestigioso traguardo delle Elite Eight – i quarti di finale – al torneo NCAA nel 2007/2008 e nel 2008/2009.
Dopo la laurea in comunicazione, ha iniziato la propria carriera da professionista in Ucraina, con la maglia de Dnipro Azot Dniprodzerzhynsk, ritornando negli Stati Uniti con gli Springfield Armor (D League) nel mese di gennaio. Nel 2012 ritorna in Europa con la maglia del Kao Dramas (Grecia), raggiungendo la semifinale di Coppa di Grecia, per poi trasferirsi per un biennio all’Ironi Nes Ziona (Israele), ed approdare a Pistoia (11.8 punti, 3.3 rimbalzi, 2.5 assist) nel 2015/16.
Nel 2016 si divide tra Al Rayyan Doha (Qatar), dove disputa campionato nazionale e Asia Champions Cup, Aek Larnaca (Cipro), e Maccabi Ashdod (Israele), dove conclude la stagione; nello scorso anno ha giocato con la maglia dello Zadar (Croazia), dividendosi tra campionato nazionale (10.6 punti, 2.5 rimbalzi, 3.3 assist) e Lega Adriatica (14.5 punti, 4.2 rimbalzi, 3.5 assist).

Il secondo straniero è Justin Tuoyo; nato nel 1994 a Fayetteville (Georgia), ha iniziato la propria carriera collegiale a Virginia Commonwealth University. 
Nell’estate 2013 sceglie di trasferirsi all’università di Chattanooga (compagno di London), scontando una stagione senza impegni agonistici in ottemperanza ai regolamenti NCAA: rientra in campo nel 2014/15, completando una stagione a 10.2 punti, 6.4 rimbalzi e 3.3 stoppate di media. 
La sua produzione cresce nel corso delle due stagioni successive (11.1 punti nel 2015/16, 13.6 punti con 6.6 rimbalzi nel 2016/17), che portano anche alla conclusione del percorso universitario con una laurea in Sports Management.
Il suo percorso europeo è stato breve ma significativo, con una doppia esperienza nel campionato ungherese ed in Fiba Europe Cup.

Gli altri in doppia cifra di punti sono Mirza Alibegovic (14.9) e Klaudio Ndoja (11.9)
Alibegovic, figlio dell’ex giocatore Teoman Alibegovic, nato nel 1992 a Corvallis, Oregon, ma italiano a tutti gli effetti, è un prodotto del settore giovanile della Snaidero Pallalcesto Udine, club con il quale ha debuttato a livello senior nella stagione 2009/10. Nel suo curriculum figurano anche esperienze importanti con le maglie di Fortitudo Bologna (B1), Pesaro, Pistoia e Brindisi in serie A. Nel 2013 è a Mantova (A2), per poi approdare alla Centrale del Latte Brescia con la quale, al termine della seconda stagione, conquista la promozione in serie A. Il debutto in serie A avviene nel 2016/17 con la maglia della Fiat Torino (30 partite, 7.8 punti di media con il 50% dal campo ed il 31% da 3 punti), per poi passare alla Betaland Capo d’Orlando, dove fino ad oggi ha viaggiato a 7 punti di media in campionato e a 7.9 punti nelle quindici partite disputate in Basketball Champions League.

Klaudio Ndoja, naturalizzato italiano, ha scoperto la passione per la pallacanestro molto giovane, crescendo dapprima nelle giovanili dello Scutari Basket. 
Nel 1998 la decisione di lasciare l’Albania e un contesto in cui la vita quotidiana era diventata pericolosa. Trova stabilità con il suo nucleo familiare in Lombardia. 
Dopo un inizio nel campionato Csi, passa all’Aurora Desio nel 2002/2003, a Casalpusterlengo tra il 2003 e il 2005, a Sant’Antimo l’anno successivo e a Borgomanero nel 2006/2007. Alla fine di questa stagione, viene ingaggiato dalla Pierrel Capo d’Orlando, in Serie A. Una stagione, la prima nella massima serie, con 11 minuti e 3.7 punti di media a partita, poi il passaggio a Scafati, dove nella stagione 2008/2009 gioca nell’allora Legadue raggiungendo i playoff. Si conferma specialista della categoria negli anni successivi, prima all’Aurora Basket Jesi, poi al Basket Club Ferrara, quindi prendendo parte, da capitano, alla storica promozione in Serie A di Brindisi nel 2011/2012, conquistata nella finale dei playoff contro Pistoia, in un’annata che porta la società pugliese anche alla conquista della Coppa Italia di Legadue. Nel 2012/2013 riapproda con l’Enel Brindisi; nel 2013/2014 è ancora Serie A con la Vanoli Cremona, poi sceglie una A2 Gold di primo piano con la Tezenis Verona, e conquista la Coppa Italia di categoria. Nella stagione 2015/2016 ha indossato la canotta della Dinamica Mantova, nell’estate 2016 viene ingaggiato dalla Virtus Bologna dove trascorrerà due anni.Nella stagione 2017/2018 ritorna così in Serie A, sfiora i playoff con la Virtus.
Per lui anche un libro autobiografico dal titolo "La morte è certa, la vita no. La storia di Klaudio Ndoja", di discreto successo.

Ex avversari dei Knights con maglie diverse Lorenzo GergatiBrett Alan Blizzard e Kenneth Viglianisi.
Gergati, figlio d'arte, di Pierangelo, ex giocatore della Pallacanestro Legnano, è cresciuto nel vivaio della Pallacanestro Varese, ha esordito tra i professionisti nella Nuova Pallacanestro Vigevano nel 2002 in serie B.
Fratello di Francesco, nel 2004 approda in A nella Pallacanestro Biella e dopo due anni a Biella, nella stagione 2006-07 gioca a Pavia.
Nella stagione 2007-08 torna in Serie B1 a Lumezzane, poi la Pallacanestro Varese, Basket Brescia, dove vi rimarrà due anni a cavallo tra la Serie A Dilettanti e la Legadue, prima di approdare alla PMS Torino.
Pallacanestro Mantovana e infine Derthona Basket, dove milita dalla metà della scorsa stagione
In Nazionale ha fatto tutta la trafila delle selezioni giovanili, mentre in Nazionale Maggiore approda in alcuni raduni del 2007.

Brett Alan Blizzard, arriva a Tortona dopo una "vita" trascorsa in Italia e una larga parentesi a Casale.
Straniero ma con doppio passaporto, veterano dei nostri campionati, Blizzard è un tiratore mortifero, nato a Tallahassee nel 1980.
Dopo aver frequentato la Florida High School, si iscrive con successo all'Università di North Carolina Wilmington per poi essere scelto nel draft USBL 2003 dagli Oklahoma Storm.
Nel 2003 gioca nella CBA per i Wilmington Wave Rockers ma molto presto viene ingaggiato dalla Montepaschi Siena che lo gira in prestito in Lega2 alla Sicc Jesi, dove conquista una storica promozione in serie A sconfiggendo la favorita Virtus Bologna.
L'anno dopo è a Cantù dove raggiunge i quarti di finale, eliminato dalla Armani Jeans Milano. La stagione 2005-06 vede Blizzard di scena a Reggio Emilia, dove è splendido protagonista dell'ottima annata bianco-rossa; mentre nel 2006-07 viene ingaggiato dalla Virtus Bologna, dove ricopre un ruolo fondamentale per il terzo posto finale della regular season, per la conquista della finale della coppa Italia e della final four di FIBA Cup. 
Nel 2009 conquista con la Virtus l'EuroChallenge contribuendo alla vittoria sullo Cholet Basket, poi ancora in Italia, ha vestito la maglia di Veroli e dal 2014 quella di Casale.

Kenneth Viglianisi, nato in Calabria nel 1992 da madre tedesca e padre italiano, è cresciuto nelle giovanili della Viola Reggio Calabria, prima di trasferirsi a Reggio Emiliana con cui gioca la U19 ed esordisce in prima squadra nel 2011/12, anno della promozione in Serie A. Nella stagione successiva partecipa alla promozione in serie A2 di Torino, ma poi passa a Tortona in Serie B, dove vince il concentramento di Cervia in cui fu promossa anche Legnano.
Prima di arrivare a Trapani, Viglianisi è ancora campione con Torino che ritorna dopo molti in serie A1, grazie anche al suo 42% da 3 e al 90% ai liberi.
In estate il ritorno in maglia bianconera con cui questa stagione gioca circa 23 minuti

Capitano della formazione piemontese Luca Garri.
Garri, ex nazionale con cui ha conquistato l'argento alle olimpiadi del 2004 ad Atene e l'oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2005, è un decano della serie A1 in cui ha giocato con diverse maglie, ritagliandosi sempre uno spazio importante per le sue capacità vicino a canestro, ma anche per un rispettabilissimo tiro da fuori.
Dopo i primi anni di rodaggio a Livorno, Garri ha giocato a stagioni alternate con Biella e Roma dal 2004 al 2010.
In mezzo una parentesi nel 2007/08 con la Virtus Bologna e poi il passaggio alla Juve Caserta.
Varese, Trento, Ferentino, Barcellona le altre tappe di Garri, prima dell'arrivo nel 2015 a Tortona in cui, società e tifosi, lo hanno preso come simbolo della squadra.

Con meno minuti in campo per via di diversi infortuni: Gabriele Ganeto
Nato a Torino nel 1987, ha mosso i primissimi passi nel mondo del basket a Venaria, si trasferisce presto a Biella, dove esordisce in Serie A e rimane per quasi 4 anni. Ad inizio 2007 passa alla Junior Casale, nel secondo campionato nazionale, poi alla Pallacanestro Lago Maggiore, stavolta in B1. Dal 2008 al 2010 è un giocatore della Pallacanestro Vigevano, con cui conquista una storica promozione in Legadue e, l’anno seguente, i play-off per accedere alla Serie A. Il rendimento di Ganeto è costantemente crescente, al punto che addirittura l’Olimpia Milano gli offre un contratto pluriennale. L’esperienza milanese dura per la singola annata 2010/11, prima del passaggio a Varese, dove disputa un’altra stagione in Serie A. Per il campionato successivo scende di categoria e si trasferisce a Verona. Nel 2013, sempre nella seconda lega nazionale, Ganeto vive un anno a Barcellona Pozzo di Gotto e raggiunge i play-off. Nella stagione 2014/15 ha vestito la maglia di Napoli, disputando un campionato che lo ha visto chiudere con una media di 10 punti e 6.5 rimbalzi nelle 22 partite giocate. Nel 2015/16 si trasferisce a Trapani, concludendo la stagione con 8.2 punti di media a partita e 5 rimbalzi. Al secondo anno in maglia granata ha fatto registrare le seguenti cifre: 11 punti e 4.7 rimbalzi. Nell’ultima stagione a Trapani ha centrato l’accesso ai playoff.

Infine Gabriele Spizzichini, Play/guardia, classe 1992, ha mosso i suoi primi passi nei mondo della pallacanestro prima con il Basket Roma e poi con la Virtus Bologna, società con la quale ha esordito giovanissimo in massima serie nelle stagioni 2009/2010 e 2010/2011. La sua definitiva consacrazione arriva con la maglia della Virtus Siena in DNA. Sempre in DNA gioca le successive due stagioni, tra le fila della Pall. Ferrara 2011, chiudendole con ottime medie. La stagione 2014/2015 effettua un salto di categoria (serie A2 Gold) consacrandosi anche in questo campionato; il legame che si crea con l’allenatore è tale da permettergli di essere un’importante pedina della sua nuova società (Givova Scafati) nella stagione 2015/2016, conquistando la Coppa Italia di categoria e chiudendo la stagione in gara cinque della semifinale play-off contro la Leonessa Brescia. La Coppa Italia la riconquista anche un anno più tardi con la maglia della Virtus Bologna, contribuendo altresì, con le sue ottime percentuali, alla vittoria del campionato di serie A2 ed al conseguente salto in massima serie. Nell’ultima stagione è ritornato alla Givova Scafati, dove, dopo aver chiuso al 2º posto il campionato di Serie A2 Girone Ovest, ha visto concludersi al primo turno playoff contro la Bondi Ferrara il suo percorso nella post season.

In rotazione sulla panchina i giovani Edoardo BuffoMarco LusvarghiMatteo LisiniLorenzo Cremaschi e Pietro Ugolini.

Nel link tutte le statistiche di Tortona:
CLICCA QUI PER LE STATISTICHE DI TORTONA



SITUAZIONE KNIGHTS
Benetti out per la stagione, si valuterà una sua operazione. 


ARBITRI
1° Arbitro: MORETTI MAURO di MARSCIANO (PG)
2° Arbitro: PEROCCO ALBERTO di PONZANO VENETO (TV)
3° Arbitro: DEL GRECO STEFANO di VERONA (VR)


SITO E SOCIAL
Live twitting alla fine dei quarti. 
Aggiornamenti Facebook e Instagram
Lunedì il commento, le foto e i video della gara sul nostro sito


TV E MEDIA
Diretta TV su Sportitalia canale 60 e sulla televisione digitale satellitare nella piattaforma Sky Italia, al canale 225. 

Diretta streaming su LNP TV PASS dalle 12.00
Differita della gara lunedì 17/12 su Tele7Laghi (LCN 74) dalle ore 20.30, martedì 18/12 Tele7Laghi2 (LCN 215) alle 18.00 e alle 24.00


Massimiliano Giudici

Nessun commento:

Posta un commento