29 dic 2018

Articoli B.C. Gators

SERIE D

RIVALTA - GF 60 - 68

Parziali: 17-24, 11-19, 14-7, 18-18.

Rivalta: Incerpi 11, Mortara 20, Rosso, Mangone 22, Didero, Comazzi, Corrao, Gallo 3, Motta, Tola, Nicoletti, Fasson 4. All. Baldovin

GF: Marengo 18, Pautasso, Bottero 12, Sabena 2, Arese 9, Lieto 10, Cerutti, Caldarone 1, Fissore 2, Nasari  14. All. Arese

Nell'ultima gara prima della pausa per le festività natalizie, la GF affronta Rivalta, squadra storicamente insidiosa, con buone individualità come Mortara e Mangone, che occupa la decima posizione in classifica a soli 4 punti dai Gators.
Coach Arese lascia a riposo Giacone, che per motivi di lavoro è riuscito ad allenarsi solo una volta in settimana, e rilancia Fissore.
La GF parte forte fin dai primi minuti, con Arese e Marengo sugli scudi; il lungo biancoverde viene servito con continuità ed è bravo a trovare canestri nel pitturato; Sabena strappa rimbalzi a ripetizione e Nasari è bravo a conquistare falli preziosi. Mortara prova a tenere i suoi in scia, ma i Gators sembrano in ottima giornata e scavano il primo break, fino al 17-24 di fine primo quarto.
Nel secondo periodo, Rivalta prova ad alzare il ritmo in difesa, schierando una zona press che mette in difficoltà gli ospiti, e permette a Mangone e compagni di recuperare diversi palloni e convertirli in facili contropiedi; ma quando sembra che la partita sia riaperta, sale in cattedra Bottero, che con due bombe consecutive e una penetrazione ricaccia indietro i padroni di casa. Cerutti e Arese si alternano in cabina di regia, mentre Marengo continua ad essere un fattore su entrambi i lati del campo. Si arriva così a metà partita con la GF avanti di 15 punti.
Rivalta però è un osso duro e al rientro in campo, alza nuovamente i giri in difesa. L'attacco dei Gators si inceppa e si affida troppo a conclusioni dalla distanza, che vengono però respinte dal ferro. In tutto il terzo periodo gli alligatori segnano soli 7 punti e i padroni di casa tornano in partita, riportandosi sul -8 a fine quarto.
Negli ultimi dieci minuti, però, Arese e compagni riprendono a macinare gioco: Lieto segna un paio di bombe importantissime, Nasari colleziona falli subiti e Marengo continua a dominare sotto le plance. Rivalta non si dà per vinta, ma viene sempre mantenuta a distanza di sicurezza, mentre i secondi scorrono sul tabellone.
Negli ultimi minuti Arese e Cerutti giocano con il cronometro e i Gators chiudono la gara sul 60-68, conquistando una vittoria importantissima, per riavvicinare le zone alte della classifica e per poter chiudere al meglio un 2018 iniziato col freno a mano tirato.
Adesso un po' di riposo in vista della seconda parte di campionato, in cui si cercherà di recuperare al meglio tutti gli infortunati e gli acciaccati, per provare a crescere ancora di più e risalire ulteriormente la classifica.

Prossimo incontro: venerdì 11 gennaio 2019, ore 21.15 GF - Pino T.se (Palazzetto dello sport - Via Giolitti, 2 Savigliano (CN))




PROMOZIONE

ZETAEMME CAYMANS - US CONDOVE 54-44

Parziali: 9-12, 17-15, 7-11, 21-6.

ZETAEMME: Origlia 18, Caula 13, Tallone 10, Gili 6, Tomatis 2, Donnarumma 2, Castelli 0, Canfora N.A.(Non Arrivato)
All. G.Mondino

La gara pre natalizia dei Caymans, valida per la decima giornata di campionato, prevede la visita di Condove al Pala San Giorgio di Cavallermaggiore. La formazione della Val Susa occupa la stessa posizione dei Caymani ed ha vinto le stesse partite , con gli stessi avversari. 
I ragazzi di Gio Mondino affrontano la sfida con una formazione in grande emergenza: sono solo 8 gli atleti a disposizione. Rientrano in gruppo Marano , Origlia e Gili . Nonostante le numerose assenze, la partita è combattuta e vede i padroni di casa prendere un leggero vantaggio grazie ai punti preziosi di Origlia. Gli ospiti però replicano con numerose conclusioni da fuori area del proprio playmaker, ispirato come non mai. I biancoverdi devono rincorrere anche a causa della scarsissima precisione in lunetta , che li priva di almeno di una dozzina di punti. Con ancora una manciata di lunghezze di distanza, ed un intero quarto da giocare , il Coach cambia la difesa , passando a zona . I Valsusini patiscono enormemente e si inceppano. Marano lancia il contropiede, Origlia e Tallone corrono , ben coadiuvati da Caula e da Tomatis, e la partita gira. 
21-6 sarà il parziale conclusivo , con il risultato che si fissa sul 54-44.
“ Le insidie e le difficoltà oggi erano molte , di questa gara salviamo il periodo conclusivo ed il risultato. Ora contiamo di recuperare tutti gli infortunati e gli assenti , in modo da potercela giocare contro ogni avversario”
Prossimo incontro, venerdì 11 gennaio ore 21,15 vs Delfini Carmagnola.




JUNIORES

PROMOSPORT VIGNOLO - ABC SERVIZI GATORS  76-70 dts

Parziali: 19-16, 16-12, 11-16, 18-20, 12-6.

Promosport Vignolo: Galliano, Provenzano 5, Cotano, Marchisio 9, Cavallo 5, Cerato 12, Canale 4, Cerato S, Tallone 20, Santo 7, Rios 8, Gerbaudo 2. All. Sobrero

ABC Servizi Gators: Fantini 18, Audero 2, Racca, Craco 1, Peretti, Ianniciello 4, Roano 14, Davicco 23, De Leo, Berbotto 10. All. Mascolo

Ci troviamo a commentare con rammarico l'ultima uscita del 2018 dei Gators nel campionato Juniores che, nonostante il meteo avverso e la copiosa nevicata, sono di scena a Boves contro Vignolo, affrontata brillantemente negli scorsi playoff. Memori di quella prestazione tutto cuore in cui da settimi hanno fatto faticare i secondi in classifica, i racconigesi entrano in campo carichi e pronti a lottare, come testimoniano tutti i punti del primo quarto, segnati principalmente su secondi tiri e rimbalzi in attacco. La partita sostanzialmente rimane in equilibrio, con entrambe le squadre che cercano l'allungo e l'altra pronta a ricucire; gli Alligatori alzano la pressione difensiva e per tutta la partita scappano i contropiede con passaggi rapidi e belle giocate in velocità. Nell'ultimo minuto continua la parità, con i Gators che si ritrovano a 10 secondi sul -1 e la palla in mano di Roano, che prova la penetrazione ma viene mandato in lunetta a 2 secondi dalla sirena: dopo il primo errore, con il secondo tiro libero si raggiunge la parità.
Nell'overtime i cuneesi strappano un piccolo vantaggio grazie a due triple consecutive, ma i Gators non demordono e rimangono a contatto recuperando e lottando, nonostante l'espulsione di coach Mascolo dopo le veementi proteste per un arbitraggio un po' troppo casalingo nei momenti decisivi (arbitro figlio del coach e ex giocatore di Vignolo, protagonista nei playoff scorsi di una gomitata intenzionale non punita su Fantini, ndr).
Non resta che fare i complimenti a tutti i giocatori scesi in campo, che ci hanno messo il cuore e lottato fino alla fine, e che avrebbero meritato un finale più limpido e senza ombre. I Gators sono sempre i primi ad applaudire gli avversari e ammettere una sconfitta, e qui facciamo lo stesso nonostante tutto. 



UNDER 16 GOLD

GF GATORS - PALLACANESTRO MONCALIERI S MAURO 71-70

PARZIALI: 18-13, 18-25, 16-17, 19-15.

GF GATORS: Davicco 16, Lanzone 16, Robasto 16, Gullino 8, Nicola 6, Arneodo 5, Bugliarelli 2, Stima 2, Carle, Catalano, Griffone, Serra. All. Botta.

PALLACANESTRO MONCALIERI S MAURO ssdrl: Borgiattino 17, Lamberti 16, Vignoli 14, Bosco 12, Girardo 6, Gasco 2, Ragusa 2, Sapia 1, Chiocchietti, Faccio, Guerrini. All. Ossola.

Ultima gara del 2018 e ancora una vittoria per la squadra U16 griffata GF, maturata dopo una prestazione poco convincente e poco grintosa, contro una Moncalieri che ha tenuto testa agli Alligatori dall'inizio alla fine ed ha condotto anche per più di 25 minuti. Ma alla fine il carattere è venuto fuori un'altra volta ed ha permesso di portare a casa i due punti, anche se non con pieno merito.
Venendo al match, il primo quarto è abbastanza in equilibrio, con le due formazioni che si sono affrontate a viso aperto: da una parte Davicco, Robasto e Lanzone hanno dato il maggiore contributo, mentre Nicola e Arneodo hanno lottato a rimbalzo e in pressione difensiva, Catalano e Gullino distribuito palloni in regia. Per la PMS sono stati soprattutto Borgiattino e Lamberti a infilare la retina Gators, aiutati da Girardo e Bosco, chiudendo sotto 18-13.
Nel secondo quarto la gara continua sui binari dell'equilibrio e fanno il loro ingresso in campo anche Serra a difendere il pitturato, Bugliarelli a dare manforte, Griffone e Stima a rinforzare il reparto. Ma ad un certo punto, dopo diversi errori in attacco e qualche svarione difensivo, Moncalieri ne approfitta grazie a Bosco, Lamberti e Borgiattino andando in vantaggio e mantenendo per quasi tutto il periodo 4-5 punti di vantaggio. A contenere il tentativo di fuga ci pensano Lanzone, Davicco e Robasto, aiutati in parte da Capitan Nicola che si sblocca da fuori e Arneodo che la mette da sotto e dalla lunetta. Un Davicco un po' troppo nervoso commette il terzo fallo e viene sostituito da Carle. A metà gara il divario è quasi annullato, ma la PMS va al riposo avanti 38-36.
Negli spogliatoi coach Botta prova a scuotere i suoi, predicando maggiore intensità in difesa per poi correre in contropiede, ma soprattutto un altro atteggiamento in campo.
Al rientro, però, tra le fila degli Alligatori sembra non esserci la giusta convinzione, le scelte in attacco sono condizionate molto dall'aggressività degli ospiti che trovano qualche palla recuperata e bucano spesso la difesa della GF. Un canestro di capitan Nicola sembra dare un po' di energia, ma ci pensano Bosco e Girardo a riallungare. Poi ci prova Bugliarelli che infila la retina dall'angolo, ma subito arriva la replica di Borgiattino. Il vantaggio rimane pressoché sempre di qualche punto in favore di Moncalieri: ai canestri di Lanzone e Robasto per i padroni di casa rispondono Bosco, Girardo e Vignoli per gli ospiti, che chiudono ancora avanti sul 55-52.
Nell'ultimo quarto coach Botta alza un po' i toni e prova a scuotere i suoi per pu gerli nell'orgoglio: in campo continua la battaglia punto su punto, con protagonisti Robasto, Stima e Davicco per la GF e Bosco, Vignoli e Borgiattino per la PMS. Il divario non muta perché ad ogni tentativo di recupero i ragazzi di coach Ossola replicano, a volte anche con tiri fortunosi ma cmq sempre frutto di buone trame offensive. Ad un certo punto, però, a circa 3 minuti dal termine, scatta qualcosa negli Alligatori che, con qualche buona azione difensiva, recuperano palloni e scappano in contropiede con Davicco, Nicola e Robasto, ribaltando il punteggio e allungando fino al +6 (69-63) a 1'34" dal termine. Time out ospite e, nell'azione successiva, nonostante ancora una buona difesa, Vignoli trova un po' di spazio ed infila la tripla del -3 (53" al termine). Time out di coach Botta che disegna una rimessa nella metà campo di attacco per un tiro ad alta percentuale, ma purtroppo in campo la GF pasticcia e regala la palla alla PMS, che ringrazia e scappa in attacco, ma sbaglia. Rimbalzo di Lanzone che riparte veloce, semina tutti andando a canestro e subisce fallo: 1 su 2 e punteggio di 70-66, ma dal rimbalzo del secondo nasce un fulmineo contropiede che coglie impreparati i padroni di casa e porta al canestro di Ragusa (70-68 a 36"). Dalla rimessa la palla va ancora nelle mani di Lanzone che con un'altra scorribanda trova di nuovo un fallo e va in lunetta: ancora una volta fa 1 su 2 (71-68 a 23"). Nella successiva azione gli Alligatori difendono bene e costringono la PMS alla palla persa a 7" dal termine. Ancora time out di coach Botta che nuovamente da indicazioni su come fare la rimessa in zona di attacco: ma questa volta Nicola e Gullino combinano un pasticcio e perdono palla proprio rimettendola in campo. Time out di coach Ossola, ma dalla successiva rimessa la palla arriva nelle mani di Gasco che si butta in penetrazione e viene costretto ad un tiro disperato da 2 punti che si insacca sulla sirena e decreta così il termine della gara col punteggio finale di 71-70.
Ora pausa Natalizia, nella quale si lavorerà per ritrovare un gioco migliore e più concreto insieme a più intensità, cosi come fatto all'inizio del campionato.
BUON NATALE E FELICE 2019 A TUTTI DALLA FAMIGLIA GATORS!!!
Prossimo incontro, domenica 13 gennaio 2019 ore 15,30 ASD SCUOLA BASKET ASTI - GF GATORS, Palazzetto dello Sport - Via Gerbi, 2 - Asti (AT).


UNDER 16 FIP Femminile

CAMPUS MONCALIERI A - 3V GROUP LADY GATORS 92 – 26

Parziali: 23-10, 25-6, 25-4, 19-6

3V GROUP: Zemzami, Marchisio Gr. 2, Longobardo, Mellano, Baretta, Mondino 8, Bergamasco, Marchisio Gi. 4, Calliero 2, Fanaru 2, Barbato 8, Perlo. All. Nicola.

Campus A: Bausano, Ramasso 35, Uggè 8, Boscia 4, Carnevale 10, Iscardi 16, Novellino 11, Calvetto, Abbate 2. All. Petrachi.

Ultima gara dell’anno solare 2018 per le Lady che rendono visita ad una delle prime in classifica, PMS Campus A. Anche se le ragazze di casa erano ridotte ai minimi termini inquanto a presenze da schierare in campo e anche se le Lady arrivavano da un vittoria che ha dato molto morale alla truppa e consentito di svolgere buoni allenamenti durante tutta la settimana, il divario tra le due squadre è risultato dal principio troppo netto a favore delle moncalieresi. MVP della giornata la numero 15, Ramasso, capace di mettere a segno ben 35 punti, ma soprattutto di rubare tantissimi palloni dalle mani delle ragazze di coach Nicola e intercettare innumerevoli passaggi sbagliati.
Per le Lady c’è da dire che l’inizio non è stato male: buone soluzioni in attacco, con un’ispirata Mondino capace di colpire più volte dalla media distanza, qualche contropiede riuscito grazie alla verve di Barbato (anche una bomba per lei nel finale!), qualche buona impostazione da parte di Marchisio Gr. chiamata di nuovo a fare gli straordinari.
Tra le cose su cui lavorare di più, sicuramente la personalità è ciò che viene maggiormente meno in queste gare così difficili: troppa paura di sbagliare, troppa indecisione a fare le cose anche più semplici portano a momenti di scoramento che non ha motivo di esistere; troppo presto ci si dimentica che queste gare al di là del risultato sono utilissime per crescere e per imparare da avversarie molto più avanti tecnicamente e fisicamente.
Concorde il commento di Baretta a fine partita: “E’ stata una partita impegnativa per noi ragazze, anche se sapevamo fin dal principio che sarebbe stata difficilissima; abbiamo fatto molti errori banali dovuti alla scarsa concentrazione, alla stanchezza e anche ad una serie di problemini fisici. La nostra forza però è il bel legame che c’è tra tutte noi: grazie a questo riusciamo comunque a portare a termine tutte le partite a testa alta.”.
Ora qualche giorno di vacanza, meritatissimo, poi si torna in palestra per affrontare un nuovo anno che se affrontato come fatto per tutto il 2018 non potrà che portare molte soddisfazioni. Auguri a tutti, ragazze e famiglie!! Buon Natale!!
Prossima partita: U16F FIP – domenica 13 gennaio 2019, h. 11.30, a Villafranca Piemonte, vs Lapolismile Rossa.

Nessun commento:

Posta un commento