4 feb 2018

La Tecpool ritorna alla vittoria



Basket serie C Gold


Tecpool CB Team Basket Casale – CWS Collegno 66-62

(20-21, 37-37, 53-56)

Casale: Piccio, Todeschino 15, Cecchinato 7, Ielmini 22, Banchero 8, Lazzeri 2, Tulumello, Martinotti 8, Buzzi 2, Calvo, Renna, Nicora 2. All. Fabrizi.

Collegno: Neukamm 4, Scalzo 9, Trovato 14, Sappa 7, Calzavara 24, Pavanati 2, Giustetto, Portigliotti 2, Miglini, Dal Ben e Felletti n.e.. All. Menegatti.


Finalmente la Tecpool ritorna alla vittoria, seppur con grande fatica, avvicinandosi così alle dirette concorrenti per la salvezza.

Coach Fabrizi schiera una formazione motivata e convinta dei propri mezzi che non tarda a portarsi in vantaggio nel primo quarto grazie ai suoi uomini migliori, Ielmini e Todeschino, autori di una prova maiuscola al tiro. Dopo la reazione degli ospiti è ancora il capitano biancoblù con due triple consecutive a portare avanti la CB sul 20 a 16 al 9’ ma Collegno c’è ed il suo bomber Calzavara sigla il sorpasso in chiusura di tempo.
Nel secondo parziale l’attacco monferrino si assopisce tanto che gli ospiti si portano sul +10 al 4’ (20-30) ma è un positivo Martinotti a suonare la carica per i suoi e, con uno strepitoso Todeschino, Casale si riporta in parità a quota 37 all’intervallo lungo.
Ancora Todeschino e Ielmini “bombardano” da tre ad inizio terzo quarto ma il “solito” Calzavara risponde ed il match prosegue punto a punto fino ai 10’ finali.
Collegno prova a scappare sul +5 al 1’ ma Banchero pareggia e Cecchinato riporta i biancoblù in vantaggio al 4’ (60-58). Dopo l’ennesimo capovolgimento di fronte che permette ai torinesi di pareggiare, Ielmini,, ancora dalla lunga distanza, realizza il canestro decisivo a 3’ e 18” dal termine (65-62). Da quel momento nessuna delle due squadre riesce più a segnare, merito sicuramente delle difese ma anche delle troppe imprecisioni offensive, soprattutto dalla lunetta. Buon per la Tecpool  che riesce a vincere un incontro equilibratissimo nonostante un pessimo 1 su 9 dalla linea della carità (unico tiro segnato da Banchero proprio allo scadere)  ma Collegno deve fare mea culpa per aver sciupato ben 13 liberi (solo 16 su 29 il dato finale…).
Anche questo incontro ha purtroppo evidenziato i problemi a rimbalzo della truppa di Fabrizi che però è riuscita a compensare il gap con percentuali molto buone sia da due (48%) che da tre (31%).
Nel prossimo turno, previsto per il 10 febbraio, i biancoblù saranno impegnati in una gara importantissima da vincere a tutti i costi a Ciriè, altra diretta concorrente per la permanenza in C Gold.



Roberto Merlo   

.


Basket serie C Gold


Tecpool CB Team Basket Casale – CWS Collegno 66-62

(20-21, 37-37, 53-56)

Casale: Piccio, Todeschino 15, Cecchinato 7, Ielmini 22, Banchero 8, Lazzeri 2, Tulumello, Martinotti 8, Buzzi 2, Calvo, Renna, Nicora 2. All. Fabrizi.

Collegno: Neukamm 4, Scalzo 9, Trovato 14, Sappa 7, Calzavara 24, Pavanati 2, Giustetto, Portigliotti 2, Miglini, Dal Ben e Felletti n.e.. All. Menegatti.


Finalmente la Tecpool ritorna alla vittoria, seppur con grande fatica, avvicinandosi così alle dirette concorrenti per la salvezza.
Coach Fabrizi schiera una formazione motivata e convinta dei propri mezzi che non tarda a portarsi in vantaggio nel primo quarto grazie ai suoi uomini migliori, Ielmini e Todeschino, autori di una prova maiuscola al tiro. Dopo la reazione degli ospiti è ancora il capitano biancoblù con due triple consecutive a portare avanti la CB sul 20 a 16 al 9’ ma Collegno c’è ed il suo bomber Calzavara sigla il sorpasso in chiusura di tempo.
Nel secondo parziale l’attacco monferrino si assopisce tanto che gli ospiti si portano sul +10 al 4’ (20-30) ma è un positivo Martinotti a suonare la carica per i suoi e, con uno strepitoso Todeschino, Casale si riporta in parità a quota 37 all’intervallo lungo.
Ancora Todeschino e Ielmini “bombardano” da tre ad inizio terzo quarto ma il “solito” Calzavara risponde ed il match prosegue punto a punto fino ai 10’ finali.
Collegno prova a scappare sul +5 al 1’ ma Banchero pareggia e Cecchinato riporta i biancoblù in vantaggio al 4’ (60-58). Dopo l’ennesimo capovolgimento di fronte che permette ai torinesi di pareggiare, Ielmini,, ancora dalla lunga distanza, realizza il canestro decisivo a 3’ e 18” dal termine (65-62). Da quel momento nessuna delle due squadre riesce più a segnare, merito sicuramente delle difese ma anche delle troppe imprecisioni offensive, soprattutto dalla lunetta. Buon per la Tecpool  che riesce a vincere un incontro equilibratissimo nonostante un pessimo 1 su 9 dalla linea della carità (unico tiro segnato da Banchero proprio allo scadere)  ma Collegno deve fare mea culpa per aver sciupato ben 13 liberi (solo 16 su 29 il dato finale…).
Anche questo incontro ha purtroppo evidenziato i problemi a rimbalzo della truppa di Fabrizi che però è riuscita a compensare il gap con percentuali molto buone sia da due (48%) che da tre (31%).
Nel prossimo turno, previsto per il 10 febbraio, i biancoblù saranno impegnati in una gara importantissima da vincere a tutti i costi a Ciriè, altra diretta concorrente per la permanenza in C Gold.



Roberto Merlo   

.

Nessun commento:

Posta un commento