23 ott 2017

POKER JUNIOR: SEI SOLA IN VETTA!

Quarta vittoria consecutiva nel segno del collettivo: 5 in doppia cifra nel 74-86 finale. Blizzard chirurgico (24, 5/5 da 3)



Resta sola in vetta la Novipiù Casale dopo l'entusiasmante vittoria di questa sera per 74-86 ai danni della Remer Treviglio. La gara si rivela aggressiva e per molti tratti punto a punto, con le due formazioni che lottano su ogni pallone; è dell'ultimo quarto il break decisivo dei rossoblu che premono sull'acceleratore e portano a casa la quarta vittoria consecutiva, frutto di una grande prova di tutta la squadra.

I canestri di Martinoni aprono la partita, mentre la formazione di casa è Rossi il primo ad andare a segno: i rossoblu cercano fin da subito di essere aggressivi in difesa, ma è Voskuil a firmare il 4-5 dalla lunetta. Tomassini a Pecchia si rispondono a vicenda e la Novipiù prova a premere sull'acceleratore anche con Sanders (6-10); Pecchia va nuovamente a segno per i suoi, ma dall'altra parte ci pensa Sanders a rispondere dalla linea della carità mentre Cattapan vola a catturare il rimbalzo offensivo sul di tiro di Tomassini che successivamente porta la Novipiù sull'8-14. Rossi prova a scuotere la Remer seguito da Douvier che attua un ottimo gioco da tre punti: adesso è la formazione ospite a voler ricucire a tutti i costi il gap di svantaggio, ma sono Martinoni e Severini a chiudere il quarto sul 15-22.

Il secondo quarto vede in apertura il fallo antisportivo fischiato a Denegri, con i conseguenti due liberi realizzati da Marino: le due triple di Carnovali portano Treviglio al sorpasso (23-22) e coach Ramondino è così costretto al timeout. Al rientro Cattapan risponde subito presente in fase offensiva e Blizzard insacca dalla lunga distanza; la formazione di casa non ci sta e ritrova punti con Rossi (25-29). Il ritmo continua essere alle stelle e anche Severini si iscrive a referto, mentre la schiacciata di Pecchia infiamma la Remer; la Junior va ancora a segno con Cattapan e Blizzard a cui risponde senta timore Douvier (29-32). Pecchia prova a caricarsi i suoi sulle spalle, ma Blizzard fa infiammare i rossoblu con due triple consecutive; ancora Treviglio con Douvier, ma dall'altra parte c'è gia Tomassini che trova punti dalla media distanza e chiude così il quarto sul 37-43.

Sono Martinoni e Sanders ad aprire il terzo quarto, mentre per Treviglio è Douvier a mettere in cassaforte il primo punto dalla lunetta seguito da Voskuil; la Novipiù vuole subito accelerare e il gioco da tre di Martinoni porta i rossoblu sul 40-50. Le due formazioni aumentano l'aggressività mentre Pecchia e Douvier provano ancora una volta a ricucire il gap di svantaggio (48-52): la Novipiù è in difficoltà e coach Ramondino non ci pensa due volte e richiama prontamente la squadra in panchina. Ci pensa capitan Martinoni a scuotere i suoi, ma è ancora Voskuil a tenere la Remer in partita con Mezzanotte che impatta sul 54-54. La Junior è frastornata con Cattapan che realizza solo uno dei tiri a disposizione, mentre Pecchia ha le mani incandescenti; sul finale sono ancora tiri liberi per i rossoblu, con Severini che li realizza entrambi e chiude così sul 56-57.

Carnovali inaugura l'ultimo periodo seguito a ruota da Sanders: la tensione è palpabile così come il ritmo elevato; Blizzard vuole subito imprimere energia e realizza il gioco da quattro punti che vale il 58-64. Dall'altra parte Voskuil non è da meno e insacca dai 6.75 metri mentre Severini e Pecchia si fanno valere sotto canestro; la Novipiù è piena di agonismo con il rimbalzo di Cattapan che porta alla nuova tripla di Blizzard, e al canestro di Tomassini (63-71) è coach Vertemati a chiamare prontamente il timeout. I rossoblu difendono ogni centimetro di parquet e anche Severini si fa trovare pronto dalla lunga distanza; Treviglio non ci sta, ma i tiri di Voskuil e Douvier si fermano sul ferro e Sanders ne approfitta per siglare il 63-76. Douvier realizza dalla media imitato dall'altra parte da Cattapan, con Severini che non si perde un rimbalzo; Blizzard realizza il 67-80 e gli ultimi minuti servono solo per definire il punteggio finale: è vittoria per la Novipiù 74-86.

REMER TREVIGLIO - NOVIPIU' CASALE MONFERRATO: 74-86 (15-22; 37-43; 56-57)

REMER TREVIGLIO: Carnovali 11, Pecchia 18, Dessì ne, Cesana, Marino 2, Palumbo, D'Almeida ne, Mezzanotte 2, Rossi 8, Voskuil 11, Douvier 22, Borra. All. Vertemati

NOVIPIU' CASALE MONFERRATO: Ielmini, Denegri 1, Tomassini 15, Valentini ne, Blizzard 24, Martinoni 17, Severini 11, Cattapan 6, Bellan, Sanders 12. All. Ramondino

Coach Adriano Vertemati: "Abbiamo giocato una partita per tre quarti punto a punto con una squadra molto forte e meritatamente prima in classifica e con tanti giocatori esterni che hanno punti nella mani. Sono comunque orgoglioso di questa partita, ma amareggiato per il finale perchè eravamo in partita ma loro sono stati chirurgici a punirci. Non dobbiamo abbatterci perchè non siamo al 100% e questo è sotto gli occhi di tutti, penso che questo adesso sia il massimo che possiamo fare per i problemi fisici che abbiamo. Mi spiace per questo ma adesso continuiamo a guardare avanti e a stare uniti perchè questo è un campionato molto equilibrato e ora purtroppo non siamo competitivi".

Coach Marco Ramondino: "E' stata una partita ottima e i ragazzi sono stati super, è una vittoria durissima su un campo che conosciamo bene. Sappiamo, infatti, quanto Treviglio possa essere pericolosa quando si accende e lo ha dimostrato anche oggi in diverse occasioni. Ai ragazzi ho chiesto di giocare una partita solida e di esser disciplinati sulla strategia della partita perchè quando hai a che fare con giocatori di esperienza come Marino e Voskuil devi essere solido e non affidarti a esperimenti; devi sporcare le loro abitudini e convivere con situazioni che possono generarsi da questo: Pecchia è stato bravo a prendere tutte le nostre palle perse e Douvier si è acceso in diversi momenti. Siamo molto contenti ma la testa è già ad Agrigento che ieri ha dato un segnale importante battendo Tortona. Il nostro è un girone molto equilibrato, che è salito di livello e che quindi aumenta anche il livello di preparazione della partita e di attenzione".
...

Nessun commento:

Posta un commento