21 ott 2017

IL PUNTO - Serie B girone A

GIRONE A
Omegna e la Fiorentina fanno sul serio. Come volevasi dimostrare, infatti, le due compagini, partite con in favori del pronostico, stanno dimostrando fin da subito tutto il loro potenziale e sono già in testa alla classifica. I piemontesi non hanno grosse difficoltà a sbarazzarsi della neopromossa Alba mentre, con un ventello senza storia, i viola hanno la meglio su Pavia ed ora si preparano alla dura trasferta proprio in quel di Omegna, partita che dirà già tanto circa la forza delle due compagini.

Empoli resiste poco più di una sola frazione, contro lo strapotere fisico e tecnico dell’Urania Milano. Sebbene ancora priva dei lunghi Micevic e Paleari, i milanesi sono devastanti al tiro, sfiorando il 70% dal campo, con un super Laudoni nel primo tempo (già 18pt nei primi 20’), che chiude anzitempo la partita.

Montecatini reagisce immediatamente, dimostrando, a se stessa, che probabilmente, quello di Pavia è stato solo uno scivolone di inizio campionato, che può e deve far bene al morale della squadra. I toscani infatti fanno la voce grossa contro la forte Valsesia, che veniva da due vittorie in altrettanti match.

Colpaccio interno della Sangiorgese contro la forte San Miniato, al secondo stop consecutivo. Sotto di 20 dopo soli 15’, la Sangio ha una reazione da grande squadra, spinta anche da un PalaBertelli stracolmo, che ci mette tanto del suo (sempre civilmente). Alla fine, sull’ultima sirena, è proprio la squadra di casa ad esultare.

Livorno resta ancora ferma al palo. Non riesce a sbloccarsi la Libertas, che perde ancora in casa, un altro derby (contro Cecina), ancora di misura, di sole 2 lunghezze. Dopo una partita tirata fino all’ultimo, sono Gigena (autentico mattatore dell’incontro, con 22pt e 11r.) e compagni a spuntarla. Per la squadra amaranto(che nel frattempo tessera Chiacig), rimandato ancora il primo acuto stagionale.

Primi due punti per Oleggio. Contro la meno accreditata PMS, gli uomini di coach Pansa dominano nettamente fisicamente i giovani in casacca gialloblu, con gara mai in discussione. Moncalieri, nonostante il nobile progetto giovani, si candida ad essere la cenerentola di questo girone.

Mario Caposiena
Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

Nessun commento:

Posta un commento