23 ott 2017

CHIVASSO. Non c'è due senza tre e così la GeneaBiomed Chivasso centra il terzo successo consecutivo

CHIVASSO. Non c'è due senza tre e così la GeneaBiomed Chivasso, adeguandosi all'antico adagio, centra il terzo successo consecutivo dopo le vittorie contro San Maurizio e Borgomanero. La vittima di turno è Gravellona, sconfitta tra le mura amiche del PalaBlatta per 78-68 al termine di una gara
comunque difficile da interpretare, da gestire, che è sembrata più volte chiusa, ma che chiusa non è mai stata stata fino a due minuti dalla fine, grazie anche alla capacità degli avversari di non mollare mai la tensione e l'aggressività anche quando sono scivolati a -12. Ma procediamo con ordine.

Nella gara di venerdì sera coach Iannetti punta in partenza sul quintetto composto da Vai, Vettori, Delli Guanti, Cester e Tardito, chiedendo ai suoi giocatori intensità difensiva e attenzione in attacco per contrastare la velocità, l'intensità e il ritmo alto dei giovani di Gravellona. Chivasso però non riesce a trovare le giuste misure in difesa: i pick and roll e i tagli dal lato debole sono due opzioni offensive gravellonesi che mettono in difficoltà Vai e compagni e così grazie alla precisione al tiro da tre punti Gravellona prova l'allungo.

Tocca allora a Vai caricarsi il peso offensivo sulle spalle, ricucire lo strappo e sorpassare, prima che la tripla sulla sirena di Lo Basso fissi il tabellone sul 20-20. Equilibrio che non si scalfisce nemmeno nei primi 5', nonostante i tentativi di Delli Guanti, Cocco e Morello, perchè la difesa è ancora incerta e le palle perse sono troppo elevate.

Allora è necessario un time out per scuotere i biancoverdi: finalmente la difesa alza i suoi giri, recupera palloni e mette in moto Vai e Tardito che costruiscono un parziale di 13-0, limitato sulla sirena dalla tripla di Finotello (43-33).

La gara sembrerebbe chiusa, ma nel terzo periodo Gravellona rialza la testa e torna ad impattare il risultato, sfruttando il torpore chivassese, ma sul finire del quarto è Delli Guanti a suonare la sveglia ed a ridare 7 punti di vantaggio, gestiti con qualche difficoltà fino alla sirena finale, grazie alle anche alle triple di Morello ed all'attenzione difensiva che annulla gli ultimi assalti ospiti.

 GENEABIOMED CHIVASSO 78
VEGA IN CONTRO GRAVELLONA 68
(20-20, 43-33, 61-54)

GENEABIOMED CHIVASSO - Delli Guanti 18, Cester 8, Vettori, Vai 23, Morello 16, Cocco 6, Ratto, Tardito 7, Tapparo ne, Baldin ne. All. Iannetti. A.All. Grasso.
GRAVELLONA - Ferraris 2, Zanuccoli ne, Lo Basso 10, Santini 7, Gavioli 10, Finotello 3, Postizzi, Bovio 5, Marzorati 12, Ndiaye 8, Clerici 11, Vitali ne. All. Buarotti.
ARBITRI - Sig.ri Pertusio e Lazzeretti di Torino.

Nessun commento:

Posta un commento