9 gen 2017

IL DERBY, CONTRO SAVIGLIANO, E’ GIALLOBLU!!


Sabato 7 gennaio 2017 è una di quelle date da ricordare. Da quel lontano 2008 non si è più giocato IL derby, quello tra Saluzzo e Savigliano. Più di 2000 giorni dopo, ecco le categorie finalmente coincidono nuovamente.
Savigliano si presenta con 10 pt in classifica, ma priva del loro giocatore transoceanico che ha fatto molto bene nella prima parte di stagione. Saluzzo si trova in una situazione specularmente opposta: 8 pt in classifica ma con il ritorno del suo numero 5, Federico Ficetti.
Coach Perlo schiera un quintetto piccolo, con Calzavara, Francese, Baruzzo, Zuccarelli e Paschetta. Coach Fiorito risponde con Grezda, Quercio, Testa, Mondino e Icardi.
Le ostilità le apre subito Francese che segna il primo canestro della partita dalla lunga distanza e che porta Saluzzo sul 3-0. L’effetto di questa tripla, tuttavia, sembra galvanizzare la compagine biancorossa. I saviglianesi trovano subito le giuste combinazioni in difesa e costringono all’errore tutti i giocatori saluzzesi che poi, nella metà campo difensiva, sono imprecisi e lasciano troppa libertà alle guardie avversarie. Seguono 7 minuti di panico in cui Saluzzo non riesce a totalizzare nemmeno un punto e Savigliano vola sul 3-16! Coach Perlo è costretto ad usare prematuramente Ficetti ma il suo primo tiro non è più fortunato degli altri.
Finalmente Saluzzo trova la via del canestro con un bel passaggio di Calzavara, proprio per Ficetti, che da sotto realizza. Savigliano però non molla e con una gran tripla di un ispirato Giacone cerca di sedare subito le velleità gialloblu. I ragazzi di Perlo però scoprono una soluzione che sarà molto utile per tutta la partita: grazie alle penetrazioni di Francese, l’unico lungo puro di Savigliano (Icardi) commette il suo secondo fallo già dopo soli 4 minuti di gioco, e l’area può quindi diventare terreno fertile. Perlo se ne accorge e opta per la coppia di torri, Paschetta e Riviezzo, per lunghi tratti della partita.
Il primo quarto si chiude con Savigliano sopra 19 a 11.

Se il secondo quarto dovesse avere un titolo, questo non potrebbe esser altro che “Piovono bombe dal cielo”. I primi tre minuti assomigliano vagamente ad una gara da tre punti, con risultati francamente eccellenti. Apre le danze Mina, al quale risponde un ottimo Testa; alle due bombe successive di Ficetti non si fanno attendere le repliche di Bacci e ancora Testa. Perlo, onde evitare l’arrivo dei carrelli per i palloni in campo, chiama time-out e riorganizza la sua compagine.
Saluzzo rientra in campo più organizzata e gli ultimi due minuti di quarto sono essenzialmente faccenda di Riviezzo e Paschetta, che si scambiano assist e punti con enorme disinvoltura.
Saluzzo all’intervallo accorcia sul 31-35.

Al rientro dagli spogliatoi, lo staff di Saluzzo cambia nuovamente rotta: via il quintetto pesante, dentro il doppio playmaker (Mina e Calzavara) e Ficetti da ala forte, con il solo Paschetta a guerreggiare sotto le plance. Si cercano punti e rapidità che però nella prima metà di quarto non si verificano. Calzavara continua a litigare con la partita, alla tripla di Mina segue il gioco da tre punti di Grezda. Saluzzo in attacco arranca e in difesa è insolitamente imprecisa, e si trova sotto di 6 lunghezze (36-42) a metà terzo quarto.

Capitano però quelle volte in cui si verificano cose che non sai tanto spiegare, sai solo che avvengono e non puoi far altro che prenderne atto.
4’42” sul cronometro. Calzavara trova lo spazio per la penetrazione e viene premiato con un fallo dubbio, che fa infuriare la panchina saviglianese. L’arbitro non perdona e sanziona coach Fiorito con un tecnico. Calzavara dalla lunetta fa 2/3 e firma il -6. Sulla rimessa successiva, trova ancora uno spazio che non esiste e conclude in sottomano.
3’44”: Savigliano sbaglia un tiro dalla media distanza, i gialloblu si riversano dall’altra parte e lo scarico di Riviezzo pesca Calzavara fuori dall’arco. 3 pt a segno.
3’19”: Prima vera difesa di Saluzzo, Calzavara recupera il pallone, e guida la transizione in sovrannumero. Opta per ciò che ogni libro di pallacanestro sconsiglia di fare: tiro da 3 punti senza rimbalzo. 3 punti. 10 personali in un minuto e quarantanove secondi. Saluzzo avanti di 2 lunghezze.
Fiorito è costretto a chiamare il Time Out. Al rientro Testa trova il pareggio con un ottimo canestro ma ormai servirebbe un dardo soporifero per il 95 di Saluzzo che segna ancora due canestri dal coefficiente di difficoltà non credibile e confeziona un assist per Riviezzo. Saluzzo chiude il terzo quarto avanti, con un Calzavara da 14 punti ed un assist in 5 minuti.

Nel quarto quarto la partita può ancora avere molto da dire. Prova ad alimentare la fiamma ancora Giacone, ancora dalla lunga distanza. Gli risponde però un ottimo Simone Negri (sempre pronto quando è stato chiamato) che riesce a generare il quarto fallo sia di Icardi che di Testa. Si libera nuovamente l’area per i lunghi saluzzesi, e Riviezzo ubriaca gli avversari (e anche qualche compagno) con innumerevoli giri sul perno, i quali lo portano a segnare altri due punti. A 5 minuti dal termine si passa ancora da Silvio che si ritrova marcato da Quercio (40 cm di differenza) e totalizza due punti nel pitturato.

Coach Fiorito a tre minuti dalla fine prova l’ultima carta: difesa a zona dispari, per cercare di limitare la carenza di lunghi e di tenere alta la pressione sulle guardie. Tuttavia la zona si sa, è una coperta corta, e in due azioni Baruzzo e Ficetti colpiscono dall’angolo, nella vera carenza di questo tipo di difesa.

Savigliano ci prova ancora nel finale, con le bombe di Quercio (-11) e Mondino (-8), ma non c’è niente da fare, il derby è Gialloblu!

Luca Francese a fine partita: “Ah, quindi giocare il derby è questa cosa qui? E se ne possono giocare solo due all’anno! Che gran peccato…”.

Parziali: 11-19; 20-16 (31-35); 21-15 (52-50); 18-12 (70-62).
Pallacanestro Saluzzo: Botta ne, Ficetti 13, Ballatore, Baruzzo 6, Pellegrino ne, Francese 6, Negri, Paschetta 6, Mina 9, Zuccarelli, Riviezzo 10, Calzavara 20.
Amatori Savigliano: Bertello, Grezda 8, Quercio 6, Testa 17, Giacone 12, Ferrero ne, Bacci 3, Mondino 10, Frangaj ne, Icarcdi 6.

Nessun commento:

Posta un commento