10 gen 2017

Chivasso vincente contro il BEA Chieri

B.E.A. Chieri – GENEABIOMED  Chivasso 56-67(11-20, 26-40, 41-59)
Chieri: Penna 2, Segura Acosta 7, Muscella 11, Mostratisi 2, Vidotto 2, Turetta 19, F. Baldi, Anselmino, Dileva 6, Ratto 4, Fa. Cassinelli 2, L. Baldi. All. Fu. Cassinelli
Chivasso: Tapparo, S. Delliguanti 5, Russo, Cester 15, Vettori 2, Vai 15, Oradini 12, Morello 5, Arias 5, Baldin 8. All. Tardito
CHIERI. Il 2017 della GeneaBiomed Chivasso inizia come si era chiuso il 2016: con una vittoria convincente per 56-67 sul campo del B.E.A. Chieri. Un successo arrivato grazie ad una buona prova corale, su cui non hanno pesato la pausa per le vacanze natalizie, i bagordi gastronomici ed i viaggi per andare a trovare i parenti lontani. Una prova in cui hanno prevalso le maggiori doti tecniche della squadra chivassese rispetto a quelle avversarie, visto che la condizione fisica è parsa approssimativa per entrambe le formazioni, che hanno abbassato il ritmo di gioco nei secondi 20 minuti di gioco.
 Pronti via e Vai inizia a prendere per mano la squadra, guidando dalla cabina di regia i compagni ed armando le mani di Oradini e Cester che iniziano a scavare il primo solco in favore dei chivassesi. Chieri prova a porre resistenza con Turetta, ma dopo 10' di gioco il tabellone segna un tranquillo 11-20 esterno. Nel secondo parziale di gioco il tema della gara non cambia: la difesa biancoverde mette pressione all'attacco chierese che fatica a trovare conclusioni ad alta percentuale, mentre quello chivassese gioca quasi in scioltezza, trovando buone risposte vicino a canestro anche da Baldin, al ritorno in campo dopo le assenze negli ultimi due impegni ufficiali. La gara scorre senza particolari sussulti fino al 26-40 di metà gara.
 Al ritorno in campo dopo la pausa lunga, il match non muta il suo canovaccio: la GeneaBiomed fa ruotare i suoi uomini, non corre pericoli, controlla il ritmo del match a suo piacimento e si permette anche qualche piacevole giocata in post basso con Oradini in versione assist man. La gara così scorre via fino alla sirena finale, regalando due punti preziosi ai chivassesi che rafforzano la loro seconda posizione in classifica alle spalle dell'imbattuta Ghemme.
 R.V.

Nessun commento:

Posta un commento