1 dic 2016

AGRIGENTO IN CASA PER RIPARTIRE

Dopo lo stop della scorsa settimana a Biella, il Legnano Basket ospiterà domenica la Fortitudo Agrigento, squadra che a Legnano ha ottimi ricordi essendo stata la vincitrice dalla Coppa Italia per la Serie B, proprio nell'edizione del 2012 organizzata a Legnano.

Oggi come allora, due punti fermi della squadra, Franco Ciani e Albano Chiarastella.
Ciani, allenatore di lungo corso che ormai è da un lustro allenatore di Agrigento, sarà in panchina, cosa, invece, che non succederà per capitano ed MVP della Coppa Italia Legnanese, infortunato e out per almeno 2 settimane.

La squadra ha comunque i suoi punti forti in Perrin Buford e Damen Bell-Holter
Buford ha completato quest’anno il suo percorso universitario, uscendo dalla Middle Tennessee State University.
Nella stagione 2015-16 ha segnato 12.0 punti (50.6% dal campo, 42.1% da tre), catturato 5.9 rimbalzi, distribuito 2.0 assist e stoppato 1.1 tiriper gara in 29.1 minuti.
Ha partecipato al Torneo NCAA con i suoi Blue Raiders la testa di serie #15 (Midwest Regional) rendendosi protagonista di una delle più clamorose sorprese della stagione, eliminando al primo turno la #2 Michigan State.
Con Agrigento va a segno per 16.4 punti di media con 7.1 rimbalzi

Bell-Holter, invece, ha giocato al college per la Oral Roberts University dal 2009 al 2013 (15.5 punti, 9.4 rimbalzi, 1.3 stoppate e 1.2 assist nel suo anno da senior), riuscendo a ottenere un invito al Training Camp dei Boston Celtics nel settembre di quell’anno.
Ha disputato la stagione 2013-14 nella Lega di Sviluppo della NBA (D-League) con i Maine Red Claws (8.6 punti, 4.8 rimbalzi in 18.4 minuti), prima di iniziare il suo giro in Europa.
Nel 2014-15 ha giocato nella seconda serie turca al Pertevniyal Istanbul (10.9 punti, 7.2 rimbalzi, 1.1 assist in 23.1 minuti), mentre nell’ultima stagione ha giocato in Finlandia con il Lapuan Korikobrat (14 punti, 8.5 rimbalzi in 27.2 minuti).
Oggi produce 14.6 punti di media e 8.7 rimbalzi.

Italo-americano già avversario dei Knights con la maglia di Ferrara è Ryan Bucci, play dalla mano torrida che in 18.1 minuti di utilizzo segna 4.8 punti di media.
Bucci ha iniziato la sua carriera italiana nei settori giovanili di Siena e Fortitudo Bologna e alla Long Island University, prima di tornare nel nostro paese per iniziare la carriera da giocatore professionista.
Ryan è un figlio d’arte: il padre, George Bucci, vanta una media di 19.7 punti in carriera in 13 stagioni disputate tra Siena, Fortitudo Bologna e Montecatini. Inoltre, George è stato campione della ABA (American Basketball Association) con i New York Nets nel 1976, al fianco di una leggenda come “Doctor J” Julius Erving.
Ryan ha portato i colori di Ozzano (2003-04), Ragusa (2004-05), Osimo (2005-08),Cremona (2008-09), Barcellona Pozzo di Gotto (2009-2013), Ferentino (2013-15) e quindi Ferrara.

Play titolare è un'altra conoscenza dei Knights come Alessandro Piazza, prodotto della Fortitudo Bologna con cui ha debuttato anche in prima squadra, mentre era nel giro delle nazionali giovanili.
Nel 2005 scende in B1 a farsi le ossa con il prestito a Brindisi. Sale quindi di categoria con i due anni trascorsi tra Imola e Fabriano, esperienze intervallate da un breve ritorno a Brindisi datato marzo 2007.
Continua ad essere mandato in prestito dalla Fortitudo, questa volta con destinazione Teramo in Serie A dove parte sempre dalla panchina sostituendo il play titolare Poeta. Un anno più tardi, complice l'esclusione dai campionati professionistici della squadra bolognese, viene ingaggiato da Cremona dove continua a calcare i parquet della massima serie.
Nell'estate 2010 firma in Legadue con la neopromossa Fulgor Libertas Forlì, nel gennaio 2011, al termine del girone di andata, cambia canotta passando ai "rivali" Crabs Rimini: trasferimento dettato dalla volontà forlivese di cambiare il proprio roster e dalla necessità riminese di sostituire il partente Scarone.
Nel 2011-12 resta in Legadue ingaggiato dal Basket Barcellona, poi passa alla Viola Reggio Calabria nella stagione successiva, prima di arrivare ad Agrigento, dove è ormai da 3 anni.

Altro ex avversario dei Knights in maglia Castelfiorentino, all'epoca della DNB con Roberto Piva, è Quirini De Laurentiis, centro del 1992, al suo quinto anno ad Agrigento.
Il lungo teatino, segna 7.8 punti media con 5.1 rimbalzi in 19.9 minuti di gioco. Dopo l'esperienza in Toscana, De Laurentiis si è legato alla Fortitudo, migliorando le sue doti vicino a canestro e imponendosi come uno dei lunghi più affidabile della serie A2.

Con 12 punti di media, il terzo miglior realizzatore della squadra è Marco Evangelisti.
Ormai da 3 anni ad Agrigento, la guardia/ala classe 1984, prima di arrivare alla Fortitudo ha coronato con Torino due anni ad altissimi livelli, grazie alla promozione in DNA Gold. Prima della PMS però Evangelisti ha vestito la maglia del Basket Recanati, risultando il secondo miglior marcatore di tutta la DNA 2011/2012 con 17,50 punti a partita. Evangelisti arrivava in terra giallo-blu dalla bella e sfortunata stagione di Trapani, portata per mano in Legadue ma poi persa per ragioni off-court. Evangelisti, che si è formato nella San Giovanni Valdorno (2001-2003), con un altro buon biennio di apprendistato a Rieti (2003-2005), inizia storicamente la sua ascesa nel 2005/06 con l’arrivo in corsa a Ribera, per poi spostarsi l’anno successivo prima a Palermo e poi a Osimo, mentre nel 2007/08 va a Siena per poi riscendere in Sicilia, a Barcellona dove rimane, fino all’estate del 2009. Quindi l’arrivo a Trapani per un’esperienza biennale, e che nel suo primo anno fa registrare cifre simili a quelle dell’annata promozione, anche se con impatto diverso.

Infine tra i giocatori che escono dalla panchina Ruben Zugno e Innocenzo Ferraro
Zugno, è nato a Caltanissetta, proveniente dalla Pallacanestro Cantù, formazione di Serie A.
Dal 2013 al 2015 ha giocato in Serie C con ABC e Gorla Cantù, prima di integrare la prima squadra nella massima serie agli ordini prima di Fabio Corbani e poi dell’ex grande campione russo Sergei Bazarevitch.
Nella stagione scorsa ha collezionato 12 presenze in Serie A, segnando i suoi primi punti tra i professionisti in occasione della gara giocata a Cremona.
Inoltre, Ruben è stato un pilastro della formazione Under 20 eccellenza che ha vinto lo scudetto di categoria nelle finali disputate sul parquet di casa, prevalendo nella gara decisiva contro Venezia.
Curiosità: Zugno è stato raggiunto l’anno scorso in Brianza dal fratello Cesare, che per due anni ha militato nel settore giovanile agrigentino.
Ferraro, cresciuto cestisticamente nella sua Roseto degli Abruzzi, ha giocato a Mosciano (1999-2000), Virtus Roseto (2000-01), Teramo (2001-02), Porto San Giorgio (2002-04), La Maddalena (2004-05), Porto Sant’Elpidio (2005-06), Roseto Sharks (2006-07), Omegna (2007-11), Trieste (2011-12), Nord Barese (2012-13), Rieti (2013-14) e nuovamente Roseto Sharks (2014-16), prima di arrivare ad Agrigento.

Tra i giovani a rotazione in panchina Andrea TartagliaGiuseppe Cuffaro e Mario Tartaglia


SITUAZIONE KNIGHTS
Mosley è reduce da una forte influenza che lo ha fermato fino a giovedì. Lo staff medico cercherà di recuperalo per la gara di domenica. Allenamento a parte per Frassineti, mentre gli altri Knights hanno svolto la settimana di allenamento in maniera regolare.


ARBITRI
SCRIMA ALBERTO MARIA di CATANZARO (CZ)
LONGOBUCCO ANDREA di CIAMPINO (RM)
LESTINGI PAOLO di ANZIO (RM)


SITO E SOCIAL
Live twitting alla fine dei quarti. Aggiornamenti Facebook e Instagram
Lunedì il commento, le foto e i video della gara sul nostro sito


TV E MEDIA
Diretta streaming su LNP TV PASS.
Diretta streaming radio su RadioPunto, raggiungibile dal tasto MULTIMEDIA e poi RADIO del nostro sito
Differita della gara lunedì 05/12 su Tele7Laghi (LCN 74) dalle ore 20.30


Dalle 17.30 diretta su www.legnanonews.com di Step Back la trasmissione di approfondimento di LegnanoNews sulla partita dei Knights


Massimiliano Giudici
Uff. Stampa - Legnano Basket Knights

Nessun commento:

Posta un commento