19 nov 2016

NOTIZIARIO GIOVANILE AUXILIUM CUS TORINO

UNDER 20 ELITE
Una vittoria in fotocopia alle precedenti. Per un quarto l’Auxilium CUS gioca con il freno a mano tirato, consentendo all’avversario di turno di starci dentro, poi nei due centrali il livello di intensità dei gialloblu si fa di colpo insostenibile e la gara prende una piega decisa a favore dei ragazzi di Porcella.

È quanto successo anche lunedì sera alla Panetti contro il Reba, autore di 22 punti nel quarto inaugurale ma poi capace soltanto di 24 punti nelle due frazioni successive.
I dieci minuti iniziali sono tutti di Stola: il play gialloblu segna i primi 13 punti cussini (3 le triple in sequenza) e la sua prestazione balistica fa già un po’ da spartiacque alla gara, anche se il Reba segna con buona continuità, trovando il bersaglio grosso per 3 volte da oltre l’arco.
Gli ultimi 3 minuti del periodo sono tutti di Andrea Fantolino: i 9 punti filati mandando in fuga l’Aux CUS. Che poi abbassa il passaggio a livello in prossimità della propria area e sul fronte opposto fa altri danni un po’ con tutti gli elementi chiamati in causa.
Il 57-29 con cui si chiude il primo tempo rende una sorta di allenamento la ripresa per entrambe le squadre.
AUXILIUM CUS TORINO-REBA 93-60
Parziali: 38-22, 57-29, 76-46
TORINO: Bianchelli 8, Racca 3, Nicoletti 2, Ripepi 8, Fantolino 23, Stola 21, Catozzi 11, Tarenzi 8, Caratozzolo 4, Celada 3, Piovano 2. All. Porcella.
REBA: Pasquero 16, Nattaro, Felletti 2, Negri 2, Bosio, Cara, Ferrero 3, Marra 20, Salis 2, Brollo, Munno 15. All. Marco.
UNDER 18 ECCELLENZA
Vittoria ! Finalmente ! I due punti staccati in casa della Ginastica non contano per la classifica, visto che entrambe le squadre sono tagliate fuori dalla corsa al girone Gold, ma fanno morale per la seconda parte ella stagione.
Arrivano poi contro un avversario e su un campo che negli ultimi anni, nelle categorie inferiori, avevano riservato ai cussini soltanto cocenti amarezze.
Grande equilibrio per oltre mezzora, con la Ginnastica che ci prova nel secondo quarto e Torino che rientra in avvio di terzo e tappa il buco con una tripla di Caratozzolo.
I gialloblu prendono in mano la situazione nella prima metà dell’ultima frazione grazie ai canestri di Caratozzolo, Piovano, Marrone e Murri.
Per rientrare dal leggero svantaggio la Ginnastica è costretta a ricorrere al fallo sistematico. Ne fanno le spese Deluise e Abrate, l’Aux CUS è precisa dalla lunetta e chiude il discorso con 9 tiri liberi: il 6 su 6 conclusivo de gelido Caratozzolo fissa il risultato sul 48-57.
GINNASTICA-AUXLIUM CUS TORINO 48-57
Parziali: 9-10, 28-23, 39-37
GINNASTICA: Bidone, Deluise 13, Volpato 3, Gavagnin, Vaudano 2, Pasquero, Urbinati, Venturini 13, Abrate 10, Pricop 7, Vlaseniuc, Mione. All. Monterisi.
TORINO: Coggiola, Tibs, Catozzi 1, Maule, Caratozzolo 10, Vitucci, celada 4, Satta 4, Piovano 18, Mellano 2, Murri 12, Marrone 6. All. Lastella.
UNDER 18 ELITE
Divario finale penalizzante per l’Auxilium CUS. Il risultato premia la squadra che merita di più ma non rispecchia l’andamento di una gara in equilibrio per un tempo.
Partono forte i gialloblu, giocando insieme e difendendo forte: è un’Aux CUS trasformata rispetto a quella delle partite precedenti. Il vantaggio si fa in fretta sostanzioso e costringe il Sagrantino al timeout sul 18-8.
La strigliata del coach ospite Carbone sortisce gli effetti desiderati: il Sagrantino rialza la testa e inizia la rimonta. Bonasia prova ad arginarla con 10 dei suoi 12 punti totali, ma la risalita dei collegnesi è inesorabile e culmina alla fine del secondo quarto con il canestro del +1 di Bensi che manda le squadre negli spogliatoi sul 37-38.
Tutti i fantasmi delle partite precedenti si materializzano in un sol colpo e l’Aux CUS sparisce dal campo: al break ospite di 0-19 i gialloblu provano a porre rimedio con iniziative individuali, peggiorando la situazione: 45-71 al 30’ e ultimo quarto senza storia.
AUXILIUM CUS TORINO-SAGRANTINO BASKET CLUB 59-87
Parziali: 21-14, 37-38, 45-71
TORINO: Sinicco, Sammarco 7, Bonino 11, Caponeri 8, Bifulco 10, Fejles 4, Bonasia 12, Kuyoro, Tortelli 5, Azzolini, Loubau 2, Susca, All. Armellino.
SAGRANTINO: Meani 3, Possi 4, Margiotta 9, Francone 6, Benedetto 2, Bruno 2, Bensi 18, Mistrangelo 4, Franchina 13, Mainiero 10, Rossin 10, Capi 4, All. Carbone.
UNDER 18 REGIONALE
Partita dalle mille emozioni alla Cadorna di Borgomanero. La spuntano in volata i locali della Lucciola, con Torino che fallisce il tiro per portare la gara al supplementare.
Barbaglia e Fornara fanno subito danni nella difesa gialloblu, l’Aux CUS ci mette una toppa con i 2001 Molino e Ceriani: 20-19 al 10’.
I padroni di casa però insistono e toccano anche il +12 nella parte centrale della terza frazione. Torino però non molla e prima lima con Treves (55-47 alla mezzora), quindi rientra e sorpassa per la prima volta sul 55-56 grazie ad una tripla di Prandi.
Seguono ben 4 possessi offensivi dei cussini senza mai andare al tiro, inframmezzati da errori in attacco della Lucciola.
Si arriva così al gran finale: sul 60 pari a 30 secondi dal termine il novarese Barbaglia mette a segno una coppia di liberi. Sul ribaltamento Torino non arriva al tiro, perdendo banalmente palla e riparando in un nuovo fallo. De Grandis ne mette uno solo dalla linea e, sul 63-60 gli ospiti hanno la palla per allungare la partita. La conclusione di Distratis sbatte sul ferro, insieme alle speranze dei gialloblu.
LA LUCCIOLA-AUXILIUM CUS TORINO 63-60
Parziali: 20-19, 40-33, 55-47
LAL LUCCIOLA: Alliata, Barbaglia 26, Cilluni, De Grandis 6, Fornara F, Fornara S. 16, Romani 10, Vercelli 5, Pagani, Silini, Mora, Barattino. All. Dongiovanni.
TORINO: Stodo 3, Treves 4, Molino 7, Buri 4, Distratis 7, Burgaj, Bartoletti 5, Surbone 2, Versaci, Prandi 14, Ceriani 11, Olmoti 3. All. Italia.
UNDER 16 ECCELLENZA
Partita bellissima e a tratti anche molto spettacolare alla Panetti. Vince (con merito) il College: decisive nel finale un’entrata di Rupil e a due canestri di fila di Diarra. Torino non esce dal campo ridimensionata, è condannata dagli episodi – che Borgomanero ha il gran merito di costruire ad arte anche con la gestione oculata della panchina da parte di coach Giadini –, ma ha il rammarico che forse la partenza sprint e il finale di gara si potevano gestire con maggiore lucidità e pure che i tanti liberi sbagliati nel quarto conclusivo hanno avuto un peso sul risultato.
I gialloblu la mettono subito sul ritmo e sul pressing, che frutta recuperi in serie. Bel passaggio dentro di Akoua per Marchisio: 13-7 al 5’
Torino mette le mani ovunque e ha in Akoua e Brizzolara baluardi difensivi quasi insormontabili, Borgo ci capisce poco, per non dire nulla, ma continua con pazienza a fare il suo gioco e a ruotare le pedine.
Ennesimo recupero a metà campo proprio di Akoua che corre a depositare il 20-11 del 9’. Poi il vento cambia di colpo: Torino tira il fiato, il College cresce e una tripla di Caneva sigla il primo sorpasso esterno sul 22-24 del 15’.(parziale di 2-13). Replica perentoria dell’Aux CUS con Petitti e Mittica: 34-29 al 19’.
A cavallo del’intervallo nuovo ribaltone grazie a 13 punti di fila di Rupil (3 bombe in pochi minuti): 36-44 al 23’. Con il capitano Mena il College raggiunge anche il +10, sul 40-50 del 27’.
Sembra la svolta della gara, ma l’Auxilium CUS ci crede e 4 minuti dopo rivede l’avversario con Marchsio: 50-52 al 31’.
Il College accusa, perde palla e subisce il contropiede. Inoltre gli ospiti bruciano i 4 falli di squadra e dalla lunetta lo stesso Marchisio porta davanti Torino: 58-57.
Ancora recuperi, rapide ripartenze e falli subiti, ma l’Auxilium CUS non ne approfitta tirando 1 su 4 a gioco fermo.
L’ultima parità, 59-59, a poco meno di 5 minuti dalla fine.
Poi il College risolve tutto: Rupil inventa in mezzo all’area, l’Aux CUS pasticcia e incassa un’entrata senza grande opposizione difensiva di Caneva: 59-63 a 2 minuti e 25 dal termine.
I padroni di casa pagano ancora a caro prezzo la scarsa lucidità offensiva: ad una doppia forzatura da lontano senza esito, il College oppone due prepotenti conclusioni in avvicinamento di Diarra che spengono ogni speranza gialloblu.
Un libero di Caneva e due di Ielmini rendono il verdetto sproporzionato rispetto all’andamento dell’incontro.
AUXILIUM CUS TORINO-COLLEGE BORGOMANERO 60-71
Parziali: 20-13, 36-36, 46-52
TORINO: Terzi, Saccotelli 8, Magrì 7, Marchisio 12, Akoua 10, Mittica 9, Moglia 1, Brizzolara 4, Petitti 7, Balbo, Bartoletti, Tiberti 2. All. Raho.
BORGOMANERO: Bacchetta, Piscetta, Rinaldi 2, Galzerano 6, Rupil 17, Caneva 10, Mena 8, Ielmini 13, Bianchi 4, Segala, Masala, Diarra 11. All. Giadini.
UNDER 15 ECCELLENZA
Il Vado è superiore sul piano tecnico e soprattutto fisico. L’Auxilium CUS, pur sovrastata in ogni zona del campo, fa comunque quel che può. E a tratti lo fa anche bene. Troppa la differenza di forze in campo però per pensare di giocarsela.
Nel primo quarto due triple di Avino e Massera consentono a Torino di limitare i danni: 31-19. Pirani ha presto problemi di falli ed entra e esce senza mai incidere. Non così Avino, Focato, Anfossi e Piccinelli, che si battono a dovere.
Il ligure Husam ne mette 10 nella seconda decina e al primo intervallo la sorte della gara e dell’Auxilium CUS, sono già segnate: 56-30.
Torino ricorre spesso al fallo, ma il Vado continua a crivellare il canestro gialloblu, scollinando quota 100 con Caorsi a pochisimo dalla fine.
VADO LIGURE-AUXILIUM CUS TORINO 103-67
Parziali: 31-19, 56-30, 78-45
VADO LIGURE: Callo 7, Dalmazzo, Catzeddu 8, Husam 22, Tridondani, Bontempi 15, Bertolotti 16, Genta, Caorsi 15, Zheng 10, Franchello 4, Giannone 6. All. Prati.
TORINO: Porcella 2, Pagano 5, Macis 2, Massera 3, Anfossi 14, Badariotti 2, Alessandria, Pirani 2, Piccinelli 4, Focato 12, Avino 12, Durante 9. All. Italia.
UNDER 15 ELITE
La capolista del girone Olimpo Basket Alba non fa sconti ed espugna senza neanche soffrire troppo la Panetti.
Il langarolo Ferracaku è scatenato fin dal primo secondo di gara, segnando nel quarto inaugurale 11 dei suoi 36 punti totali. Il compagno di squadra Federico Novello non è da meno, imbucandone 12 su 20 totali nella prima decina, e gli ospiti danno subito una piega alla gara.
Lo fanno anche con la difesa: l’Aux CUS infatti segna una volta da tre con Mosca e ben 8 volte dalla linea, a testimonianza delle difficoltà cussine ad avvicinare il canestro: 19-26 al 10’.
I punti di Dosio, Bertolani e Pizzonia, il miglior marcatore cussino, consentono a Torino di non scivolare del tutto al’indietro, anche se all’intervallo il divario tra le due formazioni è già piuttosto consistente: 29-51.
Ferracaku ne mette altri 9 di fila a cavallo dell’intervallo e nel terzo quarto i cussini limitano i danni al minimo, che però vuol dire alla mezzora 26 lunghezze di scarto: 44-70.
A partita ormai compromessa i padroni di casa hanno però l’orgoglio di non lasciare gli ormeggi. Anzi, grazie a due bombe di Pizzonia (7 consecutivi nei minuti finali del terzo e in quelli iniziali del quarto periodo) e Barale, magra consolazione, Torino si aggiudica l’ultima frazione con un parziale di 14-9.
AUXILIUM CUS TORINO-OLIMPO BASKET ALBA 58-79
Parziali: 19-26, 29-51, 44-70
TORINO: Cassina, Guida 2, Consorte, Barale 5, Giardina 3, Mosca 3, Pizzonia 17, Console, Dosio 8, Morandi 10, Savio, Bertolani 10. All. Toso.
ALBA: Toppino 1, Maiolo 2, Novello F. 20, Cappello 11, Pelassa, Novello V., Ferracaku 36, Roggero 2, Prandi, Riccardo 8, Kurtovic 1, Hadzimahmutovich. All. Cardile.
UNDER 14 ELITE
L’Aux CUS si sfoga con il malcapitato Savigliano, tornando al successo dopo lo stop con la Pms e, con una gara in più rispetto alla concorrenza, tornano in cima alla classifica..
C’è spazio di minutaggio e di gloria per tutti i gialloblu, che fin dalle battute iniziali mettono l’avversario in un angolo e il match dalla loro.
A livello individuale in molti riscrivono i loro record di realizzazioni stagionali. Da segnalare la striscia di 6 punti di Bertone in apertura di ripresa e le 3 triple messe a referto dal sempre più chirurgico Pagano, ormai un vero e proprio specialista della ‘materia’.
AUXILIUM CUS TORINO-AMATORI BASKET SAVIGLIANO 86-27
Parziali: 29-8, 52-16, 67-18
TORINO: Anfossi 9, Badariotti 8, Bertone 8, Cennamo 8, Garetto 7, Macis 7, Massera 2, Pagano 11, Porcella 8, Torazza 8, Vincini 10. All. Italia.
SAVIGLIANO: Morello, Spinella, Bajrami, Marchetti 6, Ghazzar, Kodom 2, Giraudo 10, Cardona Abreu 4, Allione 3, Chiavassa 2. All. Fiorito An.
UNDER 14 REGIONALE
Si presentava come il big-match tra le prime, ancora imbattute del girone, ma la gara della Panetti non mantiene le promesse se non per i primi 4 minuti.
L’equilibrio infatti dura soltanto fino al 6-6, poi il Derthona prende in mano la situazione colpendo a ripetizione in entrata.
Torino non trova in pratica mai la via del canestro e in avvio di seconda frazione viene doppiata: 13-26. Il Derthona allunga ancora il passo, fino al 13-32 del quarto d’ora.
Il distacco si mantiene per tutto il proseguo del match attorno ai 20 punti.
Platonica vittoria dell’ultima frazione da parte dei cussini (18-14 il parziale).
AUXILIUM CUS TORINO-DERTHONA 56-79
Parziali: 9-13, 22-40, 38-65
TORINO: Distratis, Pirro, Cassina 8, Morello 4, Greco 10, Guida 4, Virde 3, Barale 11, Giardina 11, Lago 2, Mosca 1, Gennaro 2. All. Toso.
DERTHONA: Ariganello, Bagnasco 2, Sala, Gabatelli 6, Cabella 16, Bottaro 16, Pezzulla N., Lombardi, Pezzulla L. 10, Melisi 4, Chiesa, Viale 25. All. De Ros.
UNDER 13 ELITE
L’Auxilium Ad Quintum fa suo lo scontro diretto di andata e rimane da sola alle spalle della capolista Junior Casale Monferrato.
Troppi gli errori al tiro dell’Auxilium CUS, specie da sotto, specie nel secondo tempo, per sperare di portare a casa il risultato.
I canestri di Maule e Caria consentono a Torino di chiudere in vantaggio al 10’: 13-10.
Nel secondo quarto però i padroni di casa iniziano a faticare tantissimo a muovere il risultato. Va peggio nella terza frazione, in cui arriva un solo canestro dal campo, segnato da Virde: e alla mezzora le distanze sono aumentate di 6 lunghezze, con l’Ad Quitnum che prende il largo: 25-36.
Molto più combattuta ed equilibrata l’ultima frazione, l’Aux CUS non molla di un millimetro e gioca su ogni pallone con grande coraggio ma la rimonta non arriva.
Dal prossimo week-end scatta il girone di ritorno.
AUXILIUM CUS TORINO-AUXILIUM AD QUINTUM COLLEGNO 39-52
Parziali: 13-10, 21-26, 25-36
TORINO: Okoro, Zingales 1, Virde 10, Vitucci 4, Pedron 4, Caria 5, Biasioli 2, Terzi, Presta, Zarantino 2, Porcella 1, Maule 10. All. Landra.
AD QUINTUM: De Maio, Critelli, Ricci 2, Mecozzi, Revello Cataldi 6, Albero 6, Ferrone 16, Commisso, Dunamel, Nadalutti, Magosso 14, Scoffone 8. All. Zancanaro.
UNDER 13 REGIONALE
‘I primi due periodi li abbiamo giocati in maniera un po’ confusionaria, ma nel terzo e nel quarto l’approccio positivo e la determinazione in fase difensiva ci hanno permesso di trovare campo aperto per il contropiede’. Questa la fotografia della vittoria di Rivalta, la seconda stagionale, scattata dal coach dell’Auxilium CUS, Marco Vincini.
Nel primo quarto l’Aux CUS segna 18 punti con 6 giocatori diversi e si porta sul +12.
Nei due centrali Zingales e Franco fanno invece la differenza mettendo insieme 16 dei 28 punti segnati dai cussini (9-28 il parziale).
Si distinguono anche Croci e Formento per l’intensità e la 2005 Samantha David per la qualità, ma tutti i gialloblu chiamati in causa danno contributi importanti. Nota di merito per l’altra 2005 Valentina Sardo: ‘Si è battuta come un leone in mezzo ai giganti strappando applausi e consensi da parte di tutti i presenti. Stupenda!’, conclude Vincini.
ATLAVIR RIVALTA-AUXILIUM CUS TORINO 23-54
Parziali: 6-18, 10-28, 15-46
RIVALTA: Casati 2, Quaranta 10, Piano 2, Ballerini, Vivan 4, Bellezza, Campus, Regis 3, Carlone, Gobello 2. All, Carrone.
TORINO: Zingales 14, Franco 8, Croci, Formento 4, Buttigliengo , Lacitignola 2, Tiberti 2, Naviglio 12, Sardo, David 4, Regala 4, Versaci 4. All. Vincini.

ADDETTO STAMPA SERIE C GOLD & GIOVANILI:
Beppe Naimo

Nessun commento:

Posta un commento